giovedì 8 marzo 2012

Singing Chambawamba

Non ci eravamo mai divertite così tanto .
Aveva la faccia segnata dal tempo , 
piccoletto e curvo su quello strumento magico;
occhi piccoli e vispi , dita svelte , sorriso mai stanco 
e suonava ...
Suonava in mezzo alla gente , pretendendo la sua ricompensa 
Suonava seduto sull'asfalto bagnato e sporco come fosse il più comodo dei divani 
Suonava senza sosta e cantava come faceva mio nonno nei pomeriggi d'estate
Suonava e ti strappava un sorriso che faticava a spegnersi .

Suonava una musica che sarà per sempre il nostro 
"CHAMBAWAMBA"

2 commenti:

sunil deepak ha detto...

Quante belle foto del Rajasthan!

Erika Carrera ha detto...

Grazie Sunil , ne arriveranno altre ... mi ri-godo ogni momento di quel viaggio fantastico poco alla volta , nell'attesa che sia il momento di ripetere , magari più a sud :)))

Posta un commento